WORKSHOP “RITRATTO URBANO” CON FRANCO FONTANA

Con il Maestro Franco Fontana

In collaborazione con l’Associazione Culturale Spazio Cam

INFO

IL CORSO È STATO RINVIATO AL 2021. IL PERIODO SARÀ TRA MARZO E APRILE

Il workshop avrà la durata di 3 giorni

Si svolgerà a Bergamo, presso lo Spazio Cam, in via San Tomaso 84

COSTO: € 330

ORARI: Venerdi Sabato e Domenica dalle ore 16 alle ore 19 lezioni in aula, le mattinate di Sabato e Domenica saranno dedicate agli esercizi.

Il workshop è aperto ad un massimo di 15 partecipanti.

In caso di annullamento della prenotazione, la cifra NON verrà rimborsata, se non in assenza del docente.

Per iscriversi seguite questo link ISCRIZIONI

 

CONTENUTO

“Il contenuto del workshop sarà un’esperienza per testimoniare la propria sensibilità fatta di invenzione, emozione, pensiero, fantasia, versatilità, un pensiero avventuroso che fa a pezzi le regole, perché la fotografia creativa non deve riprodurre il visibile ma rendere visibile il suo “invisibile”, confermando così una testimonianza con risultati di indipendenza fotografica con la quale ognuno si determina in un’autonomia creativa con contenuti d’identità.
E perché il colore? Perché il colore è anche una sensazione fisiologica, interpretazione psicologica ed emozionale, modo e mezzo di conoscenza ed è per questo fondamentale soprattutto nella fotografia.”

Franco Fontana

Attraverso una serie di esecitazioni mirate ad approfondire i diversi aspetti che concorrono alla creazione dell’immagine fotografica, la percezione del colore, il controllo delle geometrie, il peso degli elementi nella struttura compositiva – ciascun partecipante sarà chiamato ad esplorare il rapporto tra fotografia e realtà per trovare la propria particolare strada.

Rendere visibile ciò che è invisibile è il leitmotiv che caratterizza la decennale ricerca dell’artista, che ha fatto del paesaggio uno dei suoi temi privilegiati concentrandosi in particolar modo sulla sua dimensione ideale. Solo attraverso gli schemi intellettivi del fotografo, e grazie alla struttura di rappresentazione da lui pensata, le forme esistenti nella realtà trovano una loro ragion d’essere e la loro forza espressiva.
Con questa nuova edizione, il workshop di Franco Fontana offre ai partecipanti un’importante occasione per esplorare il tema del paesaggio urbano, perfezionando la propria pratica fotografica e misurandosi con l’esperienza dell’artista.

DOCENTE

Franco Fontana

Comincia a fotografare nel 1961 – frequentatore dei “Fotoclub”, si dedica prevalentemente a un’attività amatoriale, anche se svolge ricerche estetiche su diversi temi. Molto rilevanti saranno quelle dedicate all’espressione astratta del colore, svolte in un periodo in cui l’astrattismo in fotografia era da ricercarsi esclusivamente nel bianco e nero. Nel 1963 espone alla Terza Biennale Internazionale del Colore a Vienna; l’anno dopo Popular Photography gli pubblica, per la prima volta, un portfolio con testo di Piero Racanicchi. Tiene le prime esposizioni personali nel 1965 a Torino (Società fotografica Subalpina) e nel 1968 a Modena (Galleria della Sala di Cultura). L’esposizione nella città natale segna una svolta nella sua ricerca. La sua complessa attività e il rilievo internazionale della sua produzione possono essere compendiati in alcune cifre. Gli sono stati dedicati oltre 70 libri, pubblicati da editori italiani, francesi, tedeschi, svizzeri, spagnoli, americani e giapponesi; ha esposto in musei pubblici e gallerie private di tutto il mondo – oltre 400 sono le mostre personali e di gruppo che ha finora tenuto. Le sue opere sono conservate in oltre cinquanta musei in tutto il mondo, fra i quali: International Museum of Photography, Rochester; Museum of Modern Art, New York; Museum of Fine Arts, San Francisco; Museum Ludwig, Colonia; Musée d’Art Moderne de la Ville de Paris; Victoria and Albert Museum, Londra; Stedelijk Museum, Amsterdam; Kunsthaus di Zurigo; Galleria civica d’arte moderna e contemporanea, Torino; The Photographic Museum, Helsinki; Puskin State Museum of Fine Arts, Mosca; The University of Texas, Austin; Museum of Modern Art, Norman, Oklahoma; Museo d’Arte di San Paolo; Israel Museum, Gerusalemme; Metropolitan Museum, Tokyo; National Gallery di Pechino; The Australian National Gallery, Melbourne; The Art Gallery of New South Wales, Sidney – e private. Ha ottenuto importanti riconoscimenti e premi, in Italia e all’estero. Ha collaborato e collabora con riviste e quotidiani: Time-Life, Vogue USA, Vogue France, Il Venerdì di Repubblica, Sette, Panorama, Epoca, Class, Frankfurter Allgemeine, New York Times. Tra le tante campagne pubblicitarie da lui firmate, vanno almeno ricordate quelle per: Fiat, Volkswagen, Ferrovie dello Stato, Snam, Sony, Volvo, Versace, Canon, Kodak, Robe di Kappa. Ha tenuto workshop e conferenze all’estero (Guggenheim Museum, New York; Institute of Technology, Tokyo; Accademia di Bruxelles; Università di Toronto; Parigi; Arles; Rockport; Barcellona; Taipei) e in numerose città italiane (tra le tante: Torino, Politecnico; Roma) e ha collaborato con il Centre Georges Pompidou, nonché con i Ministeri della Cultura di Francia e Giappone.Negli ultimi anni si rafforza la collaborazione con ImageAcademy di Brescia dove svolge regolarmente 2 workshop ogni anno.